Step 1 – diagnosi e consapevolezza

Awareness raising meeting

La prima fase degli interventi include degli incontri con i decisori aziendali che permettano di appurare le conoscenze che le aziende possiedono in relazione alla demografia della propria popolazione organizzativa, circa quanto è stato già attivato in tema di age management e quale sia l’urgenza percepita di agire in tal senso.

La piena conoscenza del complesso delle caratteristiche anagrafiche della propria forza lavoro racchiude in sé il pregio di evidenziare l’eventuale squilibrio per età della composizione dei dipendenti, così come le criticità in termini di ruoli, professionalità e competenze che potrebbero presentarsi in seguito ai processi di fuoriuscita legati al pensionamento. Un processo di awareness raising deve necessariamente coinvolgere tutti coloro che ricoprano un ruolo all’interno delle politiche di gestione del personale (manager, rappresentanti dei lavoratori, proprietà) in quanto si tratta di un tassello fondamentale per la taratura dei successivi interventi di analisi quali-quantitativa.

Gli strumenti necessari per ritrarre la situazione della demografia organizzativa comprendono:

  • il calcolo di coefficienti base (medie di età e seniority) combinati con i dati della composizione della forza lavoro per genere, ruolo, funzione, etc., in base alle necessità;
  • la costruzione della piramide delle età della popolazione organizzativa, per consentire l’analisi dei dati relativi al numero dei dipendenti per classe di età e sesso e la disaggregazione della struttura delle informazioni da rappresentare in base alle necessità dell’azienda;
  • la descrizione della struttura per età della popolazione aziendale attraverso la costruzione di un diagramma che metta in evidenza i tempi di uscita stimati delle classi più anziane (assumendo come variabile l’anzianità contributiva dei dipendenti).

Tecnicamente il processo di analisi della demografia aziendale avviene attraverso la raccolta e l’analisi statistica dei dati socio-demografici della popolazione aziendale (o la loro analisi se già presenti) e il loro raffronto con l’organigramma aziendale e la struttura delle competenze critiche.