I partner del progetto

Fondazione ISTUD (capofila)

Fondato nel 1970 per iniziativa di Assolombarda e di un gruppo di grandi aziende italiane e multinazionali, l’ISTUD ha da sempre accompagnato l’evoluzione del management italiano, contribuendo in modo significativo alla diffusione di una moderna “cultura gestionale” nel nostro Paese. La prima Faculty della Business School era composta da professori della Harvard Business School, affiancati da professionisti italiani della consulenza direzionale.

La Fondazione ISTUD è oggi l’unica Business School italiana indipendente di alto profilo. In oltre 40 anni di attività più di 59.000 dirigenti e quadri, oltre a 2.500 neolaureati, hanno frequentato i suoi programmi di formazione e master e molti professionisti, operanti nel mondo della formazione e della ricerca, si sono formati all’ISTUD dagli anni settanta ad oggi.

 

Esperienza nell’ambito dell’age management

Il delicato rapporto tra invecchiamento e organizzazione è un oggetto di indagine sul quale ISTUD investe da tempo molte forze in quanto risulta tematica cruciale, per dimensione sociale ed economica, in un contesto come quello italiano dove i giovani fanno fatica a trovare spazio nel mondo del lavoro e, quando ci riescono, si trovano nelle organizzazioni a convivere, spesso a competere, con generazioni molto distanti che vanno in pensione sempre più tardi. Per identificare strategie di age–management, ISTUD nel corso del tempo si è voluta dotare di strumenti adeguati che andassero ad analizzare e comprendere in profondità i bisogni, i valori, gli interessi professionali e le peculiarità delle nuove generazioni che si apprestano ad entrare in contatto, nel mondo del lavoro, con generazioni precedenti. Lo strumento principale di ISTUD che fotografa periodicamente le caratteristiche di questa nuova generazione, la cosiddetta generazione Y, è l’Osservatorio Giovani al lavoro.

 

EUROLAVORO

EUROLAVORO ha potenziato la sua offerta formativa, alternando un’offerta formativa standardizzata relativa a percorsi nell’ambito dell’area ICT, linguistica e rivolta alle competenze di base e trasversali, con interventi di formazione e riqualificazione, finanziati da fondi interprofessionali, regionali e provinciali, rivolti a lavoratori disoccupati/inoccupati e in mobilità.
Parallelamente EUROLAVORO ha avviato percorsi formativi mirati al target lavoratori in apprendistato professionalizzante, divenendo un interlocutore privilegiato per le imprese del territorio per l’assolvimento dell’obbligo formativo relativo alle competenze trasversali e ai processi di monitoraggio e certificazione delle competenze.
Nell’ultimo quinquennio EUROLAVORO ha sviluppato know-how sul tema della validazione delle competenze attraverso progetti finanziati quali: -Progetto Valid.O. Validare per l’occupabilità-PO di Cooperazione Transfrontaliera-2009–2010. Mirato a mettere a punto tecniche di riconoscimento e validazione delle competenze tramite percorsi workplace/workbased -Piano Provinciale Talenti al lavoro–Progetto Certo e Applica Certo. Finalizzato alla certificazione delle competenze trasversali di giovani della scuola secondaria superiore -Supporto alla riorganizzazione Zucchi–Provincia di Milano. Finalizzato a valorizzare le competenze dei lavoratori o favorirne una riqualificazione funzionale

 

Esperienza nell’ambito dell’age management

Negli ultimi anni, EUROLAVORO ha sviluppato un know-how specifico sulle tematiche relative all’active ageing attraverso la partecipazione a progetti comunitari e provinciali focalizzati su questa tematica: APLi – Ageing Practices to be Lifelong Active and Healthy (2014); EQUAL “CHANCE–un’opportunità per gli over40” (2007); SYNERGY (2004).

 

GI Formazione

GI Formazione opera nel campo della formazione continua da anni. Con un vasto catalogo corsi, organizza ed eroga percorsi formativi per favorire l’inserimento lavorativo di giovani e disoccupati, e per qualificare e riqualificare i lavoratori con progetti mirati, secondo le logiche delle politiche attive per il lavoro.

I Progetti di formazione, a carattere territoriale, più importanti erogati negli ultimi cinque anni attraverso il finanziamento di Regione Lombardia hanno sviluppato le competenze nell’ambito delle seguenti aree tematiche: qualità e ambiente, internazionalizzazione, informatica, gestione HR, sviluppo del business, processi aziendali, comunicazione d’impresa, marketing e vendite, finanza d’impresa. Seguono i progetti principali dell’ultimo quinquennio finanziati dalla Legge 236/93-2009 : -MONETA: Miglioramento Organizzativo Nell’Evoluzione del Territorio e dell’Azienda -NEXT: la formazione continua verso la ripresa -SIT Sviluppo Innovazione Tecnologie.